(+39) 348-7802001 pietro@tiberadv.it

Il ponte Balcanico. La Serbia multipolare al Dubai Expo 2020

Il primo ottobre si è aperta l’esposizione negli Emirati arabi. Lo stesso giorno il presidente Aleksandar Vucic ha inaugurato il padiglione serbo, a conferma dei legami speciali con la monarchia del Golfo e della ricerca sempre attiva di nuovo partner

Il primo ottobre scorso ha preso il via, con un anno di ritardo causa Covid-19, il Dubai Expo 2020. Il tema scelto per l’esposizione universale, che vede coinvolti ben 192 paesi e che cade nel 50° anniversario della fondazione degli Emirati Arabi Uniti, è “Connecting Minds, Creating the Future” (Collegare le menti, creare il futuro). Tra i paesi partecipanti anche la Serbia, con un proprio padiglione di 2.000 metri quadrati che include uno spazio per eventi commerciali e presentazioni di circa 500 metri quadri.

All’interno del padiglione, completamente digitalizzato, l’intelligenza artificiale darà la possibilità di attraversare in un mondo virtuale le diverse epoche storiche e persino di parlare con l’uomo di Lepenski, vissuto oltre 10 mila anni fa proprio in Serbia. All’inaugurazione hanno partecipato Khalifa Al Zaffin, presidente esecutivo della Dubai Aviation City Corporation, e il presidente della Repubblica Aleksandar Vučić in persona, accompagnato dal presidente della Camera di commercio Marko Čadež e dalla ministra del Commercio, del Turismo e delle Telecomunicazioni Tatjana Matić.

Fonte: Nena News

Articoli correlati: